SWAP SWAP FILE e SWAPPINESS

Uno dei fattori da considerare in fase di progettazione dello schema di partiizonamento del nostro server o pcè sicuramente la dimensione della partizione di swap, come sapete lo swap è uno spazio su disco, a cui viene fatto ricorso quando la ram tende a riempirsi, per evitare perdite di dati ed errori di out of memory. la RAM scarica alcuni dati su disco (a scapito delle prestazioni) per evitare di esaurire completamente la memoria, e permettere l’esecuzione di altri programmi.

Su Linux normalmente, risiede in una partizione,ma puo’ risiedere anche in un file, per alcuni altri sistemi operativi puo’ risiedere anche solo in un file.

Dando il comendo

sudo# getconf PAGESIZE

Si puo’ vedere quale e’ l’unita’ minima di swap, nel nostro caso 4096, circa 4 kb. A blocchi di 4 kb viene scritto il file di swap, quindi questa e’ l’unita’ di misura minima, per dei file che vengono scritti in swap

Se diamo il comando

$ swapon -s

Possiamo vedere tutte le partizioni e i file di swap attualmente in uso, sul sistema.
Attualmente abbiamo una partizione/dev/dm-1 di 1048 Mb, di cui 119 sono usati. Poi esiste anche il flag PRIORiTY. Questo regola nel caso avessimo piu’ file o partizioni di swap, la prorita’ di utiliazzo.Piu’ il numero e’ elevato, prima verra’ usato rispetto ad altri con priority piu’ bassa. Ma quanta SWAP e’ bene creare in fase di progettazione ?
In realta’ si tratta veramente di capire quanta RAM dovra’ o avra’ a disposizione il nostro sistema e capire nei punti di maggior lavoro di quanta swap avremmo bisogno. La regola stabilita e’ che si ha necessita’ di 1,5 – 2 volte la dimensione della RAM che si possiede. Se ad esempio avessimo a disposizione di 1 GB di RAM, la regola vuole che si ponga a 2 GB la SWAP. Non e’ comunque una regola da seguire letteralmente. In sistemi con ad esempio 16 GB di RAM non e’ necessario avere necessariamente ill doppio di SWAP. Bisogna trovare il giusto bilanciamento.

Dando un occhiata ai dischi del pc digitando il comando

sudo# parted -l |less

ci accorgiamo che possediamo di un disco dev sdb, brand new senza nessuna etichetta, senza nessuna partition table, che utilizzeremo per partizionarla e utilizzarla come SWAP.Quindi andremo ad aggiungere un secondo file system di swap.

Utilizziamo a tale scopo

sudo# fdisk /dev/sdb

digitiamo m per visualizzare la guida e andiamo a creare una nuova partizione digitando n ( new ) e poi p ( primary) con numero di partizione uguale a 1
Primo settore: predefinito a 2048
Ultimo settore : + 100 mb
Digitando ora p ( print) visualizziamo la nuova partizione creata. Il partition ID e’ uguale a 83 che corrisponde a una partizione LINUX, lo cambieremo con t e porremo il valore a 82 che corrisponde a LINUX- SWAP e infine con w andremo a scrivere le modifiche sul disco che rendera effettive le impostazioni

Digitando

sudo # fdisk -l /dev/sdb

Andremo a verificare l’effettiva creazione di una partizione di 100 mb di swap. Abbiamo creato una partizione di swap vuota senza pero’ alcun file system.Dobbiamo ora creare il file system di swap.Questo sara’ possibile con:

sudo# mkswap /dev/sdb1