REPQUOTA

Stampa un riepilogo dell’uso del disco e delle quote per i file system specificati. Per ogni utente viene stampato il numero corrente di file e la quantità di spazio (in kilobyte), insieme alle quote create con edquota .

Poiché repquota deve tradurre gli id di tutti gli utenti / gruppi in nomi (a meno che l’opzione -n non sia stata specificata) potrebbe essere necessario un po ‘di tempo per stampare tutte le informazioni.

Per rendere la traduzione il più veloce possibile, repquota tenta di rilevare (leggendo

) se le voci sono memorizzate in un file di testo normale o in un database e traduce pezzi di 1024 nomi o ciascun nome singolarmente.

È possibile sovrascrivere questo rilevamento automatico mediante le opzioni -c o -C.

-a un rapporto su tutti i filesystem indicati in / etc / mtab da leggere e scrivere con quote.
-v Segnala tutte le quote, anche se non c’è uso. Sii anche più dettagliato sulle informazioni sui contingenti.
-c Cache di voci per segnalare e tradurre uid / gid in nomi di grandi blocchi eseguendo la scansione di tutti gli utenti (impostazione predefinita). Questo è un buon comportamento (veloce) quando si utilizza il file / etc / passwd.
-C Traduci le singole voci. Questo è più veloce quando gli utenti sono archiviati nel database.
-t Tronca nomi utente / gruppi più lunghi di 9 caratteri. Ciò si traduce in un output migliore quando ci sono tali nomi.
-n Non risolve UID / GID ai nomi. Questo può accelerare molto la stampa.
-s Prova a riportare lo spazio utilizzato, il numero di inode e i limiti utilizzati in unità più appropriate rispetto a quelli predefiniti.
-i Ignora i punti di montaggio montati da automounter.
-F nome-formato
Segnala la quota per il formato specificato (ad esempio non eseguire il rilevamento automatico del formato). I possibili nomi di formato sono: vfsold (quota versione 1), vfsv0 (quota versione 2), xfs (quota sul filesystem XFS)
-g Riporta le quote per i gruppi.
-u Riportare le quote per gli utenti.    Questa è l’impostazione predefinita.