Parte 3 Usare Vim

Parte 3 Usare Vim

1 Digita il comando vi [nome_file].txt all’interno della finestra “Terminale”.

Il parametro “vi” che è parte integrante del comando indicato serve per seleziona il programma Vim come editor di testo da usare per creare il file. Ricordati di sostituire il parametro “nome_file” con il nome che vuoi assegnare al tuo documento.
Per esempio se vuoi creare un file denominato “test” dovrai digitare il comando vi test.txt.
Se all’interno dell’attuale directory di lavoro è già presente un file con lo stesso nome, il comando inserito aprirà il file esistente per poterlo modificare.

2 Premi il tasto Invio.

In questo modo il file verrà creato e visualizzato all’interno dell’editor di testo Vim. Vedrai apparire una finestra “Terminale” vuota, in cui ogni riga è contrassegnata dal simbolo della tilde (~). Inoltre il nome del file di testo sarà visibile nella parte inferiore della finestra.

3 Premi il tasto I della tastiera.

In questo modo verrà attivata la modalità “Insert”, cioè “inserimento”, che ti permetterà di digitare il testo del documento.
Nella parte inferiore della finestra vedrai apparire la scritta — INSERT — subito dopo aver premuto il tasto I.

4 Inserisci il contenuto del file di testo.

A questo punto non devi fare altro che digitare il testo del documento come faresti usando qualsiasi altro editor di testo. Per inserire la riga appena digitata e passare a quella successiva premi semplicemente il tasto Invio.

5 Premi il tasto Esc.

Normalmente è collocato nell’angolo superiore sinistro della tastiera del computer. In questo modo verrà attivata la modalità “Command” dell’editor Vim.
Dovresti vedere apparire un cursore nella parte inferiore della finestra.

6 Digita il comando :w

…e premi il tasto Invio. In questo modo il file di testo verrà salvato su disco.

7 Digita il comando :q

…e premi il tasto Invio. L’editor di testo Vim verrà chiuso e sarai nuovamente in grado di usare la finestra “Terminale” come prompt dei comandi di Linux. Il documento che hai appena creato è stato memorizzato all’interno della cartella specificata.
Puoi verificare l’effettiva presenza del nuovo documento utilizzando il comando ls all’interno della finestra “Terminale” e premendo il tasto Invio. A questo punto cerca il nome del file all’interno dell’elenco apparso.
Se lo desideri, puoi utilizzare il comando :wq per salvare il documento e chiudere l’editor Vim in un unico passaggio.

8 Apri nuovamente il file di testo all’interno della finestra “Terminale”.

Dato che il documento è già esistente, per riaprirlo dovrai semplicemente inserire il comando vi [nome_file].txt. In questo modo il file indicato verrà aperto all’interno dell’editor Vim e dovresti essere in grado di visualizzarne il contenuto.

COMPILA IL FORM SE INTERESSATO ALLE NOSTRE PROPOSTE

I Campi contrassegnati da * sono obbligatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*