GESTIONE DEI FILE SYSTEM

Prima di poter utilizzare un filesystem (es: CDROM, floppy, tape, condivisione di rete windows, directory nfs, partizione fat32 di un hard disk… ) questo deve essere formattato e montato in una subdir della root ( / ).

Una volta montato il filesystem risulta accessibile a programmi e utenti in modo trasparente e diventa parte integrante dell’albero delle dir sotto /

Dopo l’uso il filesystem può essere smontato (operazione necessaria per espellere un CDROM o un floppy).

La directory su cui viene montato un filesystem può anche non essere vuota, ma nel momento in cui ci viene montato un file system, i dati ivi contenuti non sono più visibili fino a quando non si smonta il fs.

mount -t [tipo fs] [opzioni] device dir
Monta un dispositivo a blocchi su un file system

umount [ opzioni ] device
Smonta un dispositivo (necessario)

df [opzioni][file]
Verifica lo spazio libero su disco

du [opzioni][file]
Visualizza lo spazio occupato da file e directory

fsck [opzioni] dispositivo
Verifica l’integrità e ripara il Filesystem

mkfs [opzioni] dispositivo
Crea un Filesystem (formatta)

fdformat device
Formatta a basso livello un floppy

Il file /etc/fstab
Nel file /etc/fstab vengono configurate le informazioni sui vari file system (da montare al boot o no) preimpostati sul sistema, vengono definiti i mount point, il tipo di file system ed altre informazioni.
Il suo formato prevede per ogni riga le seguenti informazioni:

1- Dispositivo da montare (es: /dev/hda1 o anche host:dir )

2- Mount point sul file system principale

3- File System Type da utilizzare (es: ext2, ext3, iso9660, nfs…)

4- Opzioni specifiche per il mount

5- Indica se il file system deve essere backuppato con il comando dump. Uno 0 indica NO.

6- Indica de deve essere fatto un file system check al boot. Uno 0 indica NESSUN CHECK.