Warning: Cannot assign an empty string to a string offset in /membri/recruitingservices71roma/wp-includes/class.wp-scripts.php on line 492
Approfondimento : La shell | ICT Officine Informatiche Roma
Crea sito

ICT Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA

Approfondimento : La shell

Ripetizione dei comandi: in una shell della GUI, non esiste un modo semplice per ripetere un comando precedente. In una CLI c'è un modo semplice per ripetere (e anche modificare) un comando precedente. Flessibilità del comando: la shell della GUI offre una flessibilità limitata nell'esecuzione del comando. In una CLI, le opzioni sono specificate con comandi per fornire un'interfaccia molto più flessibile e potente. Risorse: una shell GUI in genere utilizza una grande quantità di risorse (RAM, CPU, ecc.). Questo perché è necessaria una grande quantità di potenza di elaborazione e memoria per visualizzare la grafica. Al contrario, una CLI utilizza pochissime risorse di sistema, consentendo a più di queste risorse di essere disponibili per altri programmi.

Shell

Un sistema operativo fornisce almeno una shell o interfaccia; questo ti permette di dire al computer cosa fare.  Una shell viene talvolta chiamata interprete perché accetta i comandi che un utente problemi e li interpreta in una forma che il kernel può quindi eseguire sull’hardware del computer. I due tipi più comuni di shell sono Graphical User Interface (GUI) e Command Line Interface (CLI). Windows® utilizza in genere una shell GUI, principalmente utilizzando il mouse per indicare ciò che si desidera eseguire. Sebbene l’utilizzo di un sistema operativo in questo modo possa essere considerato semplice, ci sono molti vantaggi nell’uso di una CLI, tra cui: Ripetizione dei comandi: in una shell della GUI, non esiste un modo semplice per ripetere un comando precedente. In una CLI c’è un modo semplice per ripetere (e anche modificare) un comando precedente.

Flessibilità del comando: la shell della GUI offre una flessibilità limitata nell’esecuzione del comando.

In una CLI, le opzioni sono specificate con comandi per fornire un’interfaccia molto più flessibile e potente.

Risorse: una shell GUI in genere utilizza una grande quantità di risorse (RAM, CPU, ecc.). Questo perché è necessaria una grande quantità di potenza di elaborazione e memoria per visualizzare la grafica. Al contrario, una CLI utilizza pochissime risorse di sistema, consentendo a più di queste risorse di essere disponibili per altri programmi.

Scripting: in una shell della GUI, il completamento di più attività spesso richiede più clic del mouse. Con una CLI, è possibile creare uno script per eseguire molte operazioni complesse digitando un solo “comando”: il nome dello script.

Uno script è una serie di comandi inseriti in un singolo file.

Quando eseguito, lo script esegue tutti i comandi nel file.

Accesso remoto: Sebbene sia possibile eseguire comandi in remoto in una shell della GUI, questa funzionalità non è in genere impostata per impostazione predefinita. Con una shell CLI, ottenere l’accesso a una macchina remota è semplice e in genere disponibile per impostazione predefinita.

Sviluppo: Normalmente un programma basato su GUI impiega più tempo per la creazione da parte degli sviluppatori rispetto ai programmi basati su CLI. Di conseguenza, in genere vi sono migliaia di programmi CLI su un tipico sistema operativo Linux, mentre solo un paio di centinaia di programmi in un sistema operativo basato principalmente sulla GUI come Microsoft Windows®.

Più programmi significa più potenza e flessibilità. Il sistema operativo Microsoft Windows® è stato progettato per utilizzare principalmente l’interfaccia GUI per la sua semplicità, sebbene siano disponibili anche diverse interfacce CLI.

Per i comandi semplici, c’è la finestra di dialogo Esegui, in cui è possibile digitare o cercare i comandi che si desidera eseguire. Se si desidera digitare più comandi o se si desidera visualizzare l’output del comando, è possibile utilizzare il Prompt dei comandi, chiamato anche shell DOS.

Di recente, Microsoft ha capito quanto sia importante disporre di un potente ambiente a riga di comando e, di conseguenza, ha introdotto Powershell. Come Windows ™, anche Linux ha sia una CLI che una GUI. A differenza di Windows ™, Linux consente di modificare facilmente la shell della GUI (chiamata anche ambiente desktop) che si desidera utilizzare. I due ambienti desktop più comuni per Linux sono GNOME e KDE, tuttavia sono disponibili molte altre shell GUI. Per accedere alla CLI dall’interno della GUI su un sistema operativo Linux, l’utente può aprire un programma software chiamato terminale. Linux può anche essere configurato per eseguire la CLI solo senza la GUI; questo viene generalmente eseguito su server che non richiedono una GUI, principalmente per liberare risorse di sistema.

×

Benvenuto !

Fai clic su uno dei nostri specialisti elencati di seguito per avviare una chat di supporto su WhatsApp o inviaci un'e-mail a helpdesk [email protected]

You are Wellcome !

Click one of our helpdesk specialist below to start a chat on WhatsApp or send us an email to [email protected]

 

× HELPDESK