Outsourcing e cloud computing: quali le differenze?

“Your mess for less”

Così potrebbe essere sinteticamente definito l’outsourching cioè quel processo che porta all’acquisizione da un fornitore esterno di prodotti o servizi risultanti dalla diretta attività produttiva e di gestione interna dell’azienda.

Il principio è semplice:  far fare agli altri ciò che fanno meglio di noi, così da ridurre i costi, migliorare la qualità dei servizi o dei prodotti intermedi di cui si ha bisogno liberando le risorse necessarie per lo sviluppo di quello che costituisce la vera attività d’impresa.

Richard Blanford, amministratore delegato di Fordway, spiega quali sono i vantaggi dell’outsourching:

  • Consente di trasferire i costi dal capital all’operating expenditure  permettendo alle organizzazioni di incrementare il loro budget e aiutare la pianificazione finanziaria a lungo termine;

  • Permette al team di concentrarsi su progetti strategici riducendo il tempo improduttivo;

  • Fornisce l’accesso a ulteriori professional skills. Infatti, spesso nelle aziende c’è carenza di personale che abbia le competenze per sostenere l’ampio spettro di moderni sistemi informatici e l’inarrestabile evoluzione tecnologica. Questa maggiore complessità del panorama generale richiede una continua formazione e le competenze specialistiche sono molto costose così che poche aziende possono sostenerne i costi;

  • Consente all’impresa di beneficiare dell’ottimizzazione di infrastrutture e tecnologie implementando i processi ITIL, lavorando su standard quali ITIL / ISO2000 per la fornitura di servizi IT , ISO27000 per la sicurezza delle informazioni e le migliori pratiche BCI per la continuità del business. La manutenzione e gli aggiornamenti sono semplificati e la disaster recovery e la business continuity supportati.

Allo stesso modo il cloud computing permette di trasferire i costi dal capital all’operating expenditure oltre a offrire capacità illimitate, flessibilità pressoché totale e una maggiore efficienza.

Tuttavia, ci sono due differenze fondamentali tra i servizi cloud gestiti e quello che potremmo definire vanilla cloud. Con il vanilla cloud service, una terza parte fornisce capacità nel data center e strumenti per fornire assistenza.

Il vanilla cloud non include specifiche applicazioni di sicurezza o qualsiasi altra cosa pensata per i particolari bisogni delle aziende. Molti servizi cloud non possono gestire tutti gli aspetti delle infrastrutture e delle applicazioni.